Valutazione discussione:
  • 0 voto(i) - 0 media
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
Le bufale di Facebook
#1
I cambiamenti di settembre 2011 di Facebook hanno fatto nascere una nuova bufala che gira grazie a tutti quegli utenti che condivido questo messaggio nel proprio status:
Citazione:FB è cambiato! Tutti i: commenti, "Mi piace", ecc. ora sono
disponibili su Google (cioè li leggono cani e porci)! Per favore, muovete il mouse sopra il mio nome senza cliccare, aspettate di vedere la piccola finestra visualizzata, spostate il mouse su " Aggiornamenti attivati" e deselezionate "Commenti a Mi piace" e "Foto". Su richiesta farò lo stesso per voi, così i nostri commenti sui nostri amici e le nostre famiglie non saranno resi pubblici! Copiate questo messaggio nel vostro stato se non volete che ogni vostro movimento sia visibile a tutti nel menu a destra! GRAZIE
Tutto ciò che Facebook rende pubblico (anche prima della modifica di settembre) sono solo le operazioni che facciamo sulle pagine e nei gruppi pubblici. Per esempio, se scrivo un commento sulla pagina di Barack Obama, tutti potranno leggere quel commento. Tutto il resto viene reso pubblico per tutti o solo per gli amici in base alle impostazioni sulla privacy che scegliamo noi e non bisogna aspettare che lo facciano i nostri amici. Per controllare e modificare le proprie impostazioni sulla privacy, basta andare qui.
Inoltre questo messaggio dà informazioni sbagliate su ciò che succede seguendo la procedura che viene spiegata. Infatti, seguendo questa procedura, semplicemente non vedremo gli aggiornamenti relativi ai commenti e alle foto dell'amico nel riquadro degli aggiornamenti di Facebook.
Mattia!
Cita messaggio
#2
Questa è una bufala che gira da prima delle elezioni politiche del 24 e 25 febbraio 2013, ma che continua a essere condivisa su Facebook.
Citazione:COME MAI IL TELEGIORNALE NON DICE QUESTE COSE..? COME MAI IL TELEGIORNALE PARLA DELLA BELEN...?
COME MAI GLI ITALIANI NON SANNO QUESTE COSE..?

Ieri il Senato della repubblica ha approvato con 257 voti a favore e 165 astenuti il disegno di legge del Senatore Cirenga che prevede la nascita del fondo per i "Parlamentari in crisi" creato in vista dell'imminente fine legislatura.
Questo fondo prevede lo stanziamento di 134 miliardi di euro da destinarsi a tutti i deputati che non troveranno lavoro nell'anno successivo alla fine del mandato. E questo quando in Italia i malati di SLA sono costretti a pagarsi da soli le cure. Rifletti e fai girare
Questa bufala è facilmente riconoscibile per i seguenti motivi:
  • si parla di un disegno di legge votato da 422 (257 + 165) senatori, mentre i senatori in Italia sono 315 più i pochi senatori a vita (in questo momento sono quattro i senatori a vita);
  • non esiste il senatore Cirenga;
  • 134 miliardi per un fondo sono una cifra esagerata che comprenderebbe le manovre finanziarie di diversi anni.
Mattia!
Cita messaggio
#3
Una nuova bufala gira su Facebook e Google+ e riguarda Laura Boldrini, la Presidente della Camera dei Deputati, e, come spesso accade, accusa la casta dei politici.
Citazione:Laura Boldrini "Presidente della Camera ", dichiara GUERRA a tutti i Profili - Gruppi - Pagine Facebook, che sono contro i Politici.

Ciao amici,

la Dott.ssa. Boldrini, ha deciso di 'ingaggiare' ben 7 poliziotti a Montecitorio, così da monitorare il web e perseguire chiunque si diverta ad offendere o deridere i Politici Italiani.

Illustre Dott.ssa Boldrini, prima che lei approdasse su Facebook, avrebbe dovuto chiedere al suo ufficio stampa, cosa sono i Social Network.

I Social Network non sono controllati o gestiti da “editori o giornalisti leccaculo”, i quali scrivono solo quello che più le piace o conviene. I Social Network sono gestiti dal POPOLO, non ESISTE alcuna censura, silenzio o dittatura; i Social Network sono LIBERI.

Illustre Dott.ssa Boldrini, del resto che si aspettava? Cuoricini e faccine sorridenti?

Adesso le dico io cosa sono gli insulti, per tutti NOI comuni cittadini:

Quelli che lei definisce “comuni cittadini”, oggi hanno perso la speranza, la dignità, la voglia di andare avanti; ma sopratutto la voglia di VIVERE…

Quelli che lei definisce “comuni cittadini“, sono le persone che a causa del fallimento della propria attività lavorativa, hanno compiuto o sono in procinto di compiere azioni di suicidio.

Quelli che lei definisce “comuni cittadini“, oggi sono costrette a dormire presso le proprie autovetture; perché con i pochi soldi rimasti nelle loro tasche, hanno preferito sfamare le proprie famiglie, anziché pagare le banche.

Quelli che lei definisce “comuni cittadini”, in questo momento di crisi, purtroppo non hanno un lavoro (disoccupati, cassintegrati, esodati).

Quelli che lei definisce “comuni cittadini”, sono 3 milioni di persone, le quali vivono nell’incertezza, nella paura, nella più completa solitudine per colpa di uno “STATO EGOISTA”, il quale é stato solo capace di RUBARE, calpestando e distruggendo la dignità di un'intera Nazione.

Dott.ssa Boldrini, quando sbattete in faccia al popolo stremato e in recessione tutti i vostri privilegi e gli sprechi pubblici, quando chiedete tasse e sacrifici per finanziare le banche estere, quando spolpate fino all’osso il popolo mentre voi ve la godete tra auto blu, benefits e pensioni milionarie … beh questo non è un vero e proprio insulto a tutti noi comuni cittadini?

Adesso può ordinare ai suoi "7 angeli custodi", di farmi arrestare. Andrea Mavilla.
A parte l'assurdità dell'ingaggiare sette poliziotti per andare a scandagliare Facebook, questa notizia è una bufala perché è stata presa una dichiarazione di Laura Boldrini ed è stata rigirata in modo da fomentare chi la legge.
La dichiarazione originale era stata espressa da Laura Boldrini il 12 aprile 2013 durante la sua visita alla comunità ebraica di Roma. In quell'occasione la Boldrini condannava le forme di antisemitismo e di razzismo presenti in Internet e le tante pagine Facebook inneggianti al fascismo.
Questa è la dichiarazione originale di Laura Boldrini:
Citazione:Ci sono forme di antisemitismo sul web che fanno paura e che comprendono anche razzismo e apologia di fascismo. Ci sono intere pagine Facebook con decine di migliaia di persone che inneggiano al fascismo. Tutto questo non può passare inosservato in uno Stato democratico. E’ giusto che ci sia più impegno e da parte mia garantisco che ce ne sarà.

La fonte della notizia originale è Giornalettismo.com.
Mattia!
Cita messaggio
#4
Una nuova immagine che gira su Facebook riprende la leggenda metropolitana degli zingari che rapiscono i bambini.
Il testo che appare nell'immagine è il seguente.
Citazione:ATTENZIONE!!!
Milano e provincia
Zingari tentano di rapire bambini nei supermercati
Bloccata dai poliziotti mentre stava portando via una bambina di sei mesi.
Il quartiere insorge e minaccia di dare fuoco al vicino accampamento.
Fate girare grazie

Come ho scritto all'inizio, si tratta della solita leggenda metropolitana degli zingari che rapiscono i bambini.
Mattia!
Cita messaggio
#5
Su diversi siti viene denunciato che in Corea del Nord i notiziari dicono che la finale dei Mondiali di calcio 2014 del Brasile sarà tra Corea del Nord e Portogallo dopo che la nazionale di calcio coreana avrebbe battuto Giappone, Stati Uniti d'America e Cina.
Non è affatto vero, perché in Corea del Nord le partite del Mondiale di calcio vengono trasmesse in differita.
La bufala è nata da un finto video caricato su YouTube.
Mattia!
Cita messaggio


Discussioni simili
Discussione Autore Risposte Letto Ultimo messaggio
  Facebook: pagine che necessitano del "Mi piace" per essere visitate Mattia 1 3.287 10-10-2011, 13:48
Ultimo messaggio: Mattia

Vai al forum:


Utenti che stanno guardando questa discussione: 1 Ospite(i)